Mtb Devinci Troy

Sostituire la corona nella guarnitura della propria MTB o e-MTB

Chiunque vada in MTB conosce quanto sia importante avere i giusti rapporti in funzione della propria condizione fisica, e come il giusto equilibrio tra reattività e velocità sia fondamentale durante tutti i Trail.

Ogni bicicletta è differente ed ha uno sviluppo metrico (sistema che si adotta per confrontare la lunghezza di rapporti) unico, che differisce non solo in base ai rapporti, ma anche in base al diametro della ruota. Esiste un calcolo matematico che permette di calcolare quanti metri percorre la ruota posteriore della bicicletta ad ogni giro completo di pedale secondo tre dati, la circonferenza della ruota espressa in metri, il numero di denti della corona e il numero di denti del pignone.

sviluppo metrico tecnobiketerniPiù il risultato è basso più il rapporto sarà agile, se invece il risultato è alto allora la MTB metterà in condizione di erogare la potenza più gradualmente.

Questo calcolo è applicabile anche sulle e-Bike, ed è uno degli innumerevoli fattori che determinano il complesso software dei motori BOSCH, il quale è programmato in base ai rapporti ed alla misura della ruota con cui la e-MTB esce dalla fabbrica.

crankset carbonio haibike xduro fullcarbon ultimate tecnobiketerni

 

 

La sostituzione della corona comporta un anticipo o un posticipo della massima coppia erogabile dal motore su tutti i pignoni. Una corona di un motore Bosch da 14 denti corrisponde a una corona da 35 denti, 15 d. corrispondono a 37,5 d., 16 d. corrispondono a 40, 18 d. a 45 e 20 d. a una corona da 50 denti, perchè il motore moltiplica la potenza della pedalata di 2,5 volte e quindi la dentatura varia con un rapporto inversamente proporzionale.

nyonn

Nelle guarniture classiche tra una corona e l’altra ci sono mediamente 10 denti di differenza, ecco perché il miglioramento tra un 14 e 15 (35 e 37,5) denti è quasi impercettibile, motivo per cui i ricambi originali Bosch sono solo da 15, 18 e 20 (37,5, 45 e 50) denti. Le eBike Haibike montano il 16 denti ed il software è programmato per  questo pignone.

Nel 2015 con l’introduzione del Bosch Nyon è possibile modificare le impostazioni del motore direttamente dal display senza che sia necessario uno strumento di diagnostica, come nel vecchio Intuvia.

Se volete conoscere altre curiosità riguardo ai motori Bosch seguite il nostro sito o la pagina Facebook Tecnobiketerni